Le migliori fonti di traffico per fare advertising in Italia (e all’Estero)

Indice

Comprare traffico web per la promozione di campagne di affiliazione

Un affiliato sa che per guadagnare ha bisogno di investire, sa che per incrementare i volumi e scalare deve comprare del traffico da poter veicolare sulla sua pagina web, che voglia essere una landing page, un advertorial, un sito internet o semplicemente un text link di una campagna di affiliazione: questo concetto sta alla base del mindset dell’affiliato professionista. Dove può dunque comprare visite in base alle sue necessità? I canali sono diversi, così come le tipologie di traffico che si possono reperire, poichè ogni canale ha un suo pubblico, un suo contesto e una domanda differente. Scopriamo i più noti in questa lista:
Se non sei un affiliato esperto, inizia con una sola fonte di traffico, studiala a fondo testandola e comprendendone tutte le potenzialità. Iniziare a lavorare con molte fonti di traffico e non seguirne nessuna bene è uno dei modi più semplici per fallire.

Fonti di traffico a pagamento

Il traffico di ricerca a pagamento (canale Search)

Google Ads

I canali search permettono di raggiungere gli utenti che utilizzano i motori di ricerca per determinate keyword. Questi utenti hanno solitamente un reale interesse verso l’oggetto o il topic che stanno cercando, ecco perchè i canali search risultano essere fra i più performanti in termini di conversion rate. fonti di traffico - google ads Per parlare in maniera approfondita di Google Ads sicuramente non basta questa semplice scheda. La forza di questa fonte di traffico e della piattaforma messa a disposizione da la possibilità di raggiungere quasi il 70% del traffico di ricerca mondiale. Google Ads mette a disposizione diversi tools e strumenti per poter ottimizzare le campagne. Permette di poter scalare una volta trovato il giusto metodo promozionale. L’aspetto negativo di Ads invece è la rigida normativa che vieta la promozione di diversi link di affiliazione, e l’alto costo di acquisizione di click per alcune tematiche e keywords. Iscrizione a Google AdWords

bingAds

Bing Ads ti permette di comprare visite dalla rete di ricerca di bing.com. Non ha la stessa portata di traffico di Google Ads, ma a suo modo è molto più permissivo sull’approvazione delle campagne, oltre che essere leggermente più economico. Gli aspetti negativi sono la piattaforma un pò troppo confusionaria, e la minore portata di traffico che non permette di forzare lo scaling. Iscrizione a Bing Ads

7search

7search è un advertising network che da la possibilità di potersi promuovere su una rete di diversi motori di ricerca verticali, oltre che tramite canale display e mobile. Ha una rete di publishers, quindi siti anche di nicchia dove poter comprare visualizzazioni e clic ed andare a ROI su argomenti specifici. Alcuni siti che fanno parte della rete di 7search sono: Kijiji.com & Kijiji.ca, TheFreeDictionary.com, FindItQuick.com, BestSearch.com e tanti altri con molto traffico US. Iscrizione a 7search

Acquistare traffico da Social Media

Il canale social sta vivendo il suo periodo d’oro. Sono sempre più infatti le aziende che si affacciano a fare advertising su questo canale poichè permette di raggiungere facilmente tante persone, ma soprattutto creare facilmente engagement e interesse verso i servizi proposti. A farla da padrone sono infatti le azioni spontanee degli utenti che tendono a condividere ciò che ritengono utile per la community, questo permette di raggiungere facilmente un’ampia portata a costi bassi.

Facebook Ads

Facebook Ads per traffico a pagamento tramite il canale social Facebook Ads è tra le fonti di traffico più utilizzate. Permette di raggiungere oltre 28 milioni di italiani presenti sul social network più popolato al mondo. Le possibilità di promozione sono molteplici, e danno tanto spazio alla personalizzazione e alla creatività dell’advertiser. Si può lavorare per obiettivi, che vanno dal semplice click al sito web e sponsorizzazione di post (immagini, video), alla sponsorizzazione per ottimizzare conversioni, lead generation e download di app. Tramite Facebook Ads si può definire un pubblico di destinazione custom in base ad interessi e comportamenti sui social, oltre che tracciare e costruire pubblici in base ai comportamenti in rete (visite, leads, acquisti). Richiede un semplice account Facebook per iniziare a lavorare, ha prezzi vantaggiosi, ma è molto rigido con affiliazioni e creatività che promuovono prodotti che non seguono le sue normative. Iscrizione a Facebook Ads

YouTube

fonti di traffico YouTube YouTube è la piattaforma video più consultata in rete. Tramite AdWords è possibile promuovere le proprie campagne di video advertising che andranno a posizionarsi all’interno di YouTube stesso in diverse varianti: prima o durante i video o nei risultati di ricerca di YouTube. Anche se all’interno di YouTube sono gli influencers a farne da padrone, è possibile ottenere buoni risultati intercettando dei target profilati e avendo una comunicazione vincente. Una bella opportunità per chi vuole incrementare i propri guadagni tramite l’utilizzo di video pubblicitari persuasivi. YouTube Advertising

Twitter

da twitter si può avere traffico a pagamento La piattaforma di advertising di Twitter al momento viene utilizzata per lo più per fare branding. La utilizzano infatti molti brand noti sfruttando la possibilità di comparire facilmente nelle stream di utenti potenzialmente a target. Comprare visite al proprio sito web da Twitter, a detta di chi lavora principalmente per fare conversioni, non è il massimo per via dei costi elevati e la possibilità ridotta di scrivere testi e costruire creatività particolari. Resta comunque un canale social da provare e a cui approcciarsi con il giusto mindset. Iscriviti a Twitter Ads

Linkedin Ads

Linkedin Ads per comprare traffico web Linkedin Ads ti permette di raggiungere principalmente un pubblico B2B. Questo lo rende davvero molto interessante ed appetibile, dato che spesso capita di lavorare con campagne principalmente focalizzate ad intercettare professionisti di alcuni settori. Con Linkedin Ads puoi pagare per ottenere click o visualizzazioni, e raggiungere il tuo target sia su display che su mobile tramite la app di Linkedin. Diversi casi studio fanno notare che i prezzi sono troppo alti rispetto alla concorrenza, ma se ci porta a ROI può essere davvero questo un limite? Iscriviti a Linkedin Ads

Instagram

anche su Instagram si possono comprare visite al sito web Instagram Ads è ormai fra i canali di advertising social più utilizzati. La piattaforma è completamente incorporata all’interno di Facebook Ads, tramite il quale si possono costruire annunci per generare click al sito web, download di app mobile o semplicemente interazioni con il post, che possono essere un’immagine o un breve video. Generalmente il target di Instagram è molto giovane, ed è fortemente guidato dagli influencer del social. Gli annunci vengono visualizzati all’interno dell’app mobile disponibile per smartphone e tablet iOS ed Android. Instagram Ads

Pinterest

Pinterest per traffico web a pagamento Pinterest è un social maggiormente utilizzato dalle donne, le tematiche più interessanti su questa piattaforma sono infatti abbigliamento, cucina e arredamento. Si può acquistare traffico tramite pin sponsorizzati, ovvero immagini con link annesso che appariranno fra i pin popolari per alcune keywords o target specifici. Iscriviti a Pinterest Ads

Comprare traffico mobile

La quantità di traffico mobile ha superato ormai quello desktop, con l’utilizzo sempre più assiduo di dispositivi quali smartphone e tablet. Anche su questo canale si cerca sempre più la personalizzazione e la contestualizzazione delle ads che richiedono di essere inserite all’interno di portali responsive e app.

Go2mobi

go2mobi per traffico mobile a pagamento Go2Mobi è una delle migliori piattaforme dedicate all’advertising mobile. Ti permette di gestire in piena autonomia le tue campagne tramite un’interfaccia ben fatta ed ordinata. Ottimizzazione in real-time e una qualità buona di traffico in funzione del prezzo sono le caratteristiche di punta di questa fonte di traffico. Iscriviti a Go2Mobi

Comprare traffico dal canale native

Il native advertising è il canale che sta rivoluzionando il modo di fare advertising in questi ultimi anni. Dato il crescente effetto del fenomeno della banner blindness, si sta cercando sempre più di contestualizzare gli annunci affinchè gli utenti non li percepiscano come pubblicità, ma come contenuto utile per il loro interesse.

Yahoo!

yahooadspecs Yahoo! Ad Specs gestisce ormai tutta la rete di siti Yahoo!, tramite la sua piattaforma è possibile infatti promuoversi in vari formati banner, video e testuali sia su desktop che su mobile. Un servizio che consiglierei di guardare con maggiore attenzione è Yahoo Gemini Native Ad che permette di promuoversi all’interno dei contenuti delle pagine per avere un interazione maggiore e più contestualizzata. Tramite Yahoo! Ad Specs è possibile anche sponsorizzarsi su Tumblr, il social network e microblogging di Yahoo. Iscriviti a Yahoo Ad Specs

outbrain

outbrain Con Outbrain puoi avere facilmente visibilità su diversi siti verificati in Italia e in tutto il mondo data l’ampia rete di portali anche molto noti che lo utilizzano all’interno dei propri contenuti. La piattaforma è di facile utilizzo, i prezzi sono in linea con gli altri canali native. L’unica pecca è che non è possibile targettizzare gli utenti e i siti su cui comparire. Iscriviti ad Outbrain

Ligatus

ligatus Ligatus è un’altra valida fonte di traffico native su cui lavorare per monetizzare in Italia e in tutta Europa. Anch’esso vanta una vasta rete di publishers di spicco, dove è possibile promuovere i propri contenuti in maniera contestualizzata e poco invasiva. Iscriviti a Ligatus

LinkWeLove

linkwelove LinkWeLove è una realtà tutta italiana e in crescita in questi anni. Permette di poter fare advertising su diversi portali italiani a prezzi accessibili, è possibile veicolare gli annunci in base a categorie di interesse e ottenere maggiore visibilità in base all’engagement ottenuto dai contenuti native realizzati. Iscriviti a LinkWeLove

Redirect e Pop Traffic

Si tratta forse della fonte di traffico maggiormente sottovalutata, poichè la qualità ottenuta da questo genere di canale non è altissima. Con degli accorgimenti e tanti test però si può raggiungere il ROI, soprattutto con campagne sweepstakes. Tutto si basa sulla creatività dell’affiliato nel saper progettare landing adatte a questo tipo di advertising.

zeropark

zeroparkZeroPark permette di acquistare principalmente 3 tipi di traffico: redirect da domini, PPV (quindi pop up, pop under, popover) e search. Si può targettizzare poi per RON, GEO, Keywords oltre che dispositivi, sistema operativo e browser. Un limite può essere la poca possibilità di scaling oltre la bassa qualità che purtroppo canali come questi veicolano. Può essere utile per affacciarsi all’Estero dove è possibile reperire più traffico e quindi fare test su larga scala. PS: iscrivendosi a ZeroPark si ha un mese gratuito di iscrizione a Voluum, tracker di link di affiliazione. Iscriviti a ZeroPark

PopAds

popads PopAds è un canale di traffico specializzato in pop up e pop under. Settare una campagna è abbastanza veloce e semplice, e tra le possibilità di targeting c’è l’opportunità di poter inserire specifici siti internet su cui comparire o determinate categorie. Il punto di forza di questo canale è la possibilità di scelta di dispositivi, sistemi operativi (Android 2.1, Windows XP 64 bit per farti qualche esempio), e addirittura per risoluzione schermo. Iscriviti a PopAds

adcash

adcash Con adcash puoi veicolare traffico su canali desktop e mobile in diversi formati: oltre ai classici formati banner puoi infatti promuovere in skyscraper, slide-in, in-app, sticky footer, interstitial, background, in-stream video e nel classico pop under. Iscriviti ad adcash Queste sono alcune delle fonti di traffico a pagamento più utilizzate per promuovere contenuti e/o campagne di affiliazione. Ognuna di queste fonti richiede un approfondimento e uno studio sul campo: ogni tematica infatti avrà una risposta diversa su ogni tipo di fonte di traffico poichè cambia il contesto e cambia il pubblico. Il consiglio generale è quindi quello di iniziare a lavorare e fare vari A/B Test fino a trovare una quadratura.
Non serve lavorare con decine di fonti di traffico diverse per volta per guadagnare tanto, ma a volte basta prenderne anche solo una ed utilizzarla bene.
Conosci altre fonti di traffico interessanti? Condividile con Affiliate Experience scrivendo un commento, cercheremo di aggiornare questa lista. Il nostro obiettivo è quello di condividere informazioni per aiutare la community degli affiliate italiani a crescere.

6 risposte

  1. Le conosco tutte, io personalmente, mi sto concentrando su campagne app-install. È dura lavorare con piattaforme come le ultime che hai citato. È preferibile lavorare con piattaforme con offerte CPI ottimizzate. Tu Giuseppe, cosa consigli?

    1. Ciao Antonello, grazie per la domanda. Non lavoro molto con le campagne App-Install, per quello che so Facebook Ads resta il TOP per questo tipo di traffico.

  2. Ciao Giuseppe! Ottimo articolo!
    Una piccola curiosità: è possibile usare Zeropark per portare traffico al proprio sito web?

    1. Ciao Giuseppe, certo. Puoi utilizzare ZeroPark per portare traffico sul tuo sito. Accedendo al portale di ZeroPark hai a disposizione anche un accesso demo per poter capire nel dettaglio quali tipi di fonti di traffico puoi utilizzare (pop, redirect e search).

  3. Ciao vorrei capire se c’è la possibilità di qualche corso per l’utilizzo del native….altra fonte di traffico molto utilizzata e che vorrei imparare per le affiliazioni…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati